Veicoli commerciali: come scegliere i migliori

Veicoli commerciali: come scegliere i migliori

03/07/2020 Off Di Gabriella Sassi

Lavorare in mobilità può essere stressante, soprattutto con i mezzi non adeguati.

Scegliere di acquistare veicoli commerciali per sé o per la propria azienda può significare alzare l’asticella qualitativa della propria vita e del proprio lavoro.

Semplicità, sicurezza e comodità sono dei requisiti minimi per poter svolgere un lavoro di qualità e per ottenere risultati soddisfacenti.

Ma ognuno ha bisogno di caratteristiche differenti, con veicoli dalla diversa natura.

In ogni caso, per qualsiasi attività svolta, la scelta migliore è sempre quella di un veicolo 4×4.

Quali sono i parametri di valutazione?

Nella scelta del veicolo più adatto alla nostra attività lavorativa, vanno valutate molte caratteristiche che possono e devono soddisfare le nostre esigenze.

Sicuramente sulla tipologia specifica di veicolo, non possiamo dare una risposta oggettiva, in quanto si tratta di una scelta che dipende molto dalla tipologia di lavoro svolto.

Ad ogni modo, il mercato dei veicoli commerciale è sempre più pronto a rispondere alle esigenze più singolari e specifiche di ogni lavoratore.

Ma ci sono dei parametri di base che possono essere considerati universali, da valutare in qualsiasi veicolo lavorativo.

Andiamo quindi a vedere quali sono questi parametri.

Efficienza e consumi

Il primo dei fattori cruciali sul bilancio aziendale è sicuramente quello dei consumi.

Ovviamente c’è da valutare di che tipologia di motore avremo bisogno per il nostro veicolo.

Se ad esempio percorressimo una grande quantità di chilometri senza trasportare grossi carichi, possiamo optare sicuramente per un mezzo con un buon rapporto prestazioni/efficienza, che faccia molta attenzione ai consumi.

Se invece ci muoviamo principalmente in centro, senza muoverci per lunghe tratte, possiamo optare per un veicolo che consumi il meno possibile.

Sempre occhio ai consumi, ma che le prestazioni siano adeguate.

Comfort e funzionalità

Quando si lavora, si cerca di farlo il più comodamente possibile.

Lavorare scomodi e con strumenti non all’altezza significa lavorare male.

Così come per tutti gli strumenti lavorativi, chi vive e lavora con e grazie al suo veicolo commerciale, ha bisogno di tutti gli agi affinché le ore passate a bordo del veicolo non siano un peso per la propria attività.

Avere un veicolo accessoriato, con aria condizionata e navigatore, possono già alleggerire decisamente la giornata quando si passa buona parte di essa nell’abitacolo.

Senza considerare le nuove applicazioni elettroniche che hanno letteralmente rivoluzionato i veicoli moderni, come le telecamere o i sensori di parcheggio, che riducono statisticamente il rischio di incidenti legati alla distrazione durante le manovre di parcheggio.

Insomma, investire in comfort significa in vestire in spensieratezza, e chi non vorrebbe migliorare la qualità del proprio tempo?

Bagagliaio e dimensioni

Un’altro aspetto sicuramente importante è il lato merci/attrezzature.

Trasportiamo merci pesanti?

Abbiamo sempre bisogno degli attrezzi, ma sono ingombranti?

I parametri da valutare sono tantissimi.

Ciò che è importante sapere però, è che non sempre “più grande” significa “più potente”.

Oggi si trovano veicoli compatti che portano grandi quantità di carico, come veicoli molto grandi che portano carichi minori ma più attenti ai consumi.

Valuta attentamente le caratteristiche del veicolo, soprattuto dimensioni e capacità di carico.

Sempre meglio affidarsi ai grandi marchi

Nel momento in cui si sceglie di acquistare un veicolo da lavoro, l’affidabilità è una parola d’ordine.

Non ci possiamo permettere imprevisti, perché significa letteralmente perdere tempo e denaro.

Per questo è importante affidarsi sempre ad un grande marchio, in grado di offrire veicoli adatti ad ogni esigenza lavorativa, con il massimo dell’affidabilità e dell’innovazione tecnologica.