Stampaggio di materie plastiche, come funziona?

Stampaggio di materie plastiche, come funziona

Lo stampaggio di materie plastiche è una tecnica molto utilizzata che permette di prendere una certa quantità di materiale plastico per poi trasformarlo in un prodotto finito, con la particolarità di poterlo completamente personalizzare.

Come dicevamo, si tratta di un tecnica estremamente diffusa in diversi settori industriali, soprattutto in quello automotive e dei giocattoli. Inoltre, parliamo di una tecnica che ha un utilizzo piuttosto semplice e snello, infatti vengono impiegati alcuni stampi realizzati interamente in alluminio, all’interno dei quali viene posizionata la plastica.

Fatto questo, la plastica sarà fusa e, una volta divenuta solida, lo stampo verrà rimosso e in questo modo il risultato finale sarà ottimale, infatti si otterrà un prodotto esattamente uguale a quanto richiesto, sia nella forma che nella sostanza.

Nel corso degli anni la tecnologia ha fatto passi da gigante anche in questo settore, rendendo questi processi ancora più evoluti e rapidi. Ecco alcuni dettagli su come funziona lo stampaggio delle materie plastiche.

Ma nel dettaglio, come funziona lo stampaggio delle materie plastiche? Quali sono le tecniche utilizzate?

Stampaggio di materie plastiche

Lo stampaggio di materie plastiche inizia semplicemente con pellet di materie termoplastiche che saranno poi inseriti all’interno di macchina specifici.

Proprio dentro questi macchinari, la plastica viene compressa quanto più possibile, fino a quanto non si fonde e, a quel punto, andrà a riempire lo stampo. Dopodichè, nel momento in cui la plastica si è raffreddata e solidificata, si procede con l’estrazione del pezzo.

Ovviamente, come abbiamo accennato all’inizio dell’articolo, la tecnologia fa passi da gigante anche in questo settore, tanto è vero che oggi è possibile produrre facilmente pezzi di diverse dimensioni, dai più piccoli ai più grandi. Il tutto inoltre avviene in tempi estremamente rapidi e con controlli molto precisi che coinvolgono tutte le fasi del processo.

Inoltre, è evidente che gli standard qualitativi sono assolutamente elevati, questo per garantire un risultato finale in linea con le aspettative.

Quali tecniche vengono utilizzate?

Per lo stampaggio di materie plastiche vengono utilizzate tecniche differenti tra di loro, vediamole nel dettaglio:

Stampaggio a iniezione

Questo processo avviene in tre fasi diverse, ovvero:

  • Iniezione: è la fase che prevede l’introduzione della plastica all’interno della pressa e iniezione
  • Raffreddamento: ovvero il tempo necessario affinchè la plastica si raffreddi e si solidifichi
  • Prodotto finito: il pezzo finale viene di fatto espulso tramite estrattori automatici.

Proprio grazie all’automatizzazione, i tempi si riducono notevolmente, stesso discorso vale per i costi che diventano estremamente più bassi con il vantaggio di poter proporre al cliente un prodotto ad un prezzo più competitivo.

Sovrastampaggio a iniezione

Con questa tecnica vengono impiegati due materiali diversi tra di loro che si incollano mediante una fusione.

Il sovrastampaggio a iniezione può essere con inserto, ovvero la plastica si sovrastampa su un inserto, oppure sovrastampaggio di plastica su plastica che viene però utilizzato più che altro nelle piccole lavorazioni.

Stampaggio a iniezione assistito da gas

Tecnica utilizzata per conferire una forma cava in uno stampaggio. Viene utilizzata soprattutto per la produzione di articoli leggeri ma allo stesso tempo molto resistenti.

Inoltre, con questa tecnica, si possono ottenere forme di vario genere ed è totalmente scongiurato il rischio che si formino bolle di gas.

Stampaggio di materie plastiche, quali sono i vantaggi?

Prima di tutto è evidente che questa tecnica consente di ottenere un’altissima efficienza, dal momento che è possibile produrre prodotti in poco tempo senza sprecare plastica.

Altro aspetto molto importante è che i costi sono contenuti e i prodotti che si ottengono sono liberamente personalizzabili soprattutto nella forma.

In ultimo non bisogna dimenticare che grazie allo stampaggio i prodotti sono fatti per durare nel tempo, in quanto viene impiegata plastica con un alto grado di resistenza.