Isola del Giglio: perla dell’Arcipelago Toscano

L’isola del Giglio fa parte dell’Arcipelago Toscano (insieme a Pianosa, Capraia, Gorgona, Montecristo, isola d’Elba e Giannutri) ed è situata di fronte al Monte Argentario.

È, per estensione, la seconda isola più grande dell’Arcipelago ed è particolarmente rinomata e conosciuta per le sue bellezze naturali quali, ad esempio, i fondali del mare cristallino e la natura selvaggia ed incontaminata.

Per poter raggiungere l’isola del Giglio è necessario utilizzare un traghetto.

Ti stai chiedendo dove poter trovare le informazioni relative all’imbarco, alle compagnie che offrono il servizio ed alla traversata? Online si possono trovare molteplici soluzioni, ad esempio leggi come arrivare all’isola del Giglio con TraghettiPer, così da organizzare il tuo viaggio.

Come raggiungere l’isola del Giglio?

Attraverso portali online dedicati, potrai iniziare a programmare il tuo viaggio comodamente da casa. Ti basterà uno smartphone, oppure pc, ed una connessione Internet.

In breve tempo ed in pochi passaggi potrai prendere visione delle offerte proposte dalle compagnie di navigazione che offrono il servizio per la tratta in oggetto.

Inserendo la probabile data potrai avrai la possibilità di comparare le tariffe applicate dalle compagnie e scegliere quella più conveniente.

Conclusa la fase di prenotazione, riceverai via mail il biglietto del traghetto in formato PDF oppure, su richiesta, potrai riceverlo tramite posta classica.

Temi di non poter partire nelle date scelte? Nessun problema. Puoi acquistare una polizza viaggio che ti coprirà in caso di rinuncia al viaggio.

Hai acquistato il biglietto per il traghetto? Non ti resta che preparare le valigie e raggiungere Porto Santo Stefano per l’imbarco.

Perché scegliere come meta l’isola del Giglio?

L’isola del Giglio è una terra ricca di storia, natura, mare blu in cui immergersi, arte culinaria ed offre momenti di relax lontani dal caos e dalla frenesia che contraddistingue il nostro tempo.

È un’oasi di bellezza adatta sia alle famiglie con bambini che alle coppie, agli amanti del trekking e delle immersioni oppure a quanti scelgono di viaggiare e di scoprire posti nuovi in compagnia di sé stessi.

Per quanto concerne le spiagge, ve ne sono quattro ognuna con proprie specificità e particolarità ma tutte accessibili e fruibili.

La Campese è caratterizzata dalla sabbia rossa e grossolana, quindi adatta per trascorrere momenti in famiglia. Risulta, infatti, essere la più gettonata anche per la qualità dei servizi offerti e la facilità con cui è possibile raggiungerla.

Le Cannelle vantano una sabbia bianca e dona panorami ed immagini molto simili a quelle offerte dal mare tropicale.

Via mare, invece, è possibile raggiungere la spiaggia delle Caldane.

La sabbia dorata ed il fondale roccioso, perfetto per lo snorkeling, sono i tratti distintivi dell’Arenella.

Storia e monumenti

L’isola del Giglio deve alla sua posizione strategica l’origine della sua storia e della sua importanza. Abitata sin dall’Età della Pietra, è stata scelta dagli Etruschi come avamposto militare.

Ancora oggi sono possibili visitare i resti di una storia lunga millenni, ossia la Torre del saraceno a Giglio Porto, la Torre del Lazzaretto a nord del porto e la Torre Campese sulla costa occidentale.

Le torri costiere sono nient’altro che fortificazioni pensate e progettate per la difesa del luogo e degli abitanti dalle incursioni via mare.