Disinfestazione ecologica: cos’è e perché farla

Sai di cosa parliamo quando si affronta il tema della disinfestazione ecologica? No? Bene, allora sei nel posto giusto! Se stai cercando il modo di sbarazzarti di insetti in maniera naturale, senza rinunciare all’ecologia e usare sistemi invasivi e fastidiosi, questo tipo di pratica fa per te. Ma andiamo più nel dettaglio: nei prossimi paragrafi vedremo in cosa possono esserci utili le disinfestazioni ecologiche, e perché dovremmo riferirci a degli specialisti della disinfestazione per risolvere il nostro problema.

Le tipologie di disinfestazione

Infestazione da tarli

Spesso ci capita di avere dei problemi nell’arredamento della nostra casa. A volte può capitare di sentire scricchiolii e crepitii durante la notte, in quella fastidiosissima sinfonia che gli esperti chiamano ‘l’orologio della morte’, dovuta al lavorio degli insetti come tarme e tarli nel legno. I tarli sono insetti xilofagi, che divorano il legno per vivere e nutrirsi. Questo tipo di alimentazione, insieme alla necessità di avere un riparo caldo e comodo, fa prediligere loro la nostra abitazione ed in particolare i suoi mobili in legno. Ed ecco che in poco tempo il nostro tavolo da soggiorno, la mensola della libreria o il comodino in camera da letto mostreranno i tipici segnali da infestazione da tarli: piccoli fori con intorno una impercettibile polverina bianca.

Infestazione da termiti

Un altro tipo di infestazione, sempre ad opera di fastidiosissimi insetti, è quella da termiti. A differenza dei tarli, che mangiando il legno lasciano un segnale evidente sottoforma di piccoli forellini, le termiti non lasciano alcun segnale visibile fino a quando è troppo tardi: esse, infatti, sono pur sempre xilofagi, ma non mostrano il loro lavorio all’esterno. In particolare, svuotano il legno dall’interno all’esterno, ma lasciano un sottile strato superficiale che non fa presagire che la struttura sia svuotata dall’interno.

Cosa fare per disinfestare, a questo punto?

Una volta individuato il problema, la cosa migliore da fare è chiamare degli specialisti della disinfestazione. In caso di necessità, è sempre bene richiedere infatti l’aiuto di esperti del settore, per individuare le modalità di azione e usare gli strumenti più giusti. Per maggiori informazioni, puoi consultare il seguente link: https://www.glispecialistidelladisinfestazione.com/. Per quanto riguarda le modalità della disinfestazione, rimarrai stupito dalle proposte che prendono in considerazione una disinfestazione ecologica. La differenza rispetto ad una normale disinfestazione? Semplice: utilizzare degli strumenti diversi dalle sostanze chimiche tossiche, per ottenere i medesimi – e forse migliori – risultati. Un esempio? Quando i tuoi mobili sono intasati da tarli, per esempio, ci sono due metodologie ecologiche altamente efficaci:

  • microonde;
  • Kill Box system.

Questi due metodi consentono, in maniera diversa, di ottenere una completa disinfestazione a costi non elevati e soprattutto a zero impatto inquinante. La tecnologia dei microonde sfrutta questo particolare tipo di onde per creare un ambiente altamente caldo, troppo caldo per la sopravvivenza dei tarli e delle loro uova: infatti, si sa che questi animali non riescono a sopravvivere sopra i 70°C.
Il kill box system è ancora più sofisticato: viene chiamata anche camera a gas ecologica, perché permette di disinfestare il legno da tarli e termiti agendo senza sostanze chimiche. Lo strumento è una camera a gas che produce atmosfera a ridotta presenza di ossigeno, in questo modo gli insetti vengono debellati, poiché non riescono a sopravvivere in assenza di ossigeno.
Entrambi sono metodi efficaci quanto economici, che ti permetteranno di risolvere i tuoi problemi domestici senza incorrere nel pericolo dell’uso di sostanze tossiche!