Gite escursionistiche: Punta Nera

Difficoltà: E ( escursionisti)
Dislivello: 1500 metri
Tempo: 4.30 ore salita alla vetta
Luogo di partenza: Bivio Granges de la Rho / Vallone del Frejus m. 1500 circa.
Attrezzatura: da escursionismo

la caserma del Frejus: la si incontra durante il percorso diretto alla Punta Nera La Punta Nera è una delle cime che fanno da corona alla splendida conca naturale di Bardonecchia, si trova sullo spartiacque tra il vallone del Freyus ed il vallone della Rho.
Ottimo punto panoramico su tutta l'alta valle e sulla vicina Maurienne francese.
La sua salita tecnicamente elementare è adatta a tutti i buoni camminatori, l' ultima parte, prima della cima si svolge su di una cresta dorsale di rocce e sfasciumi esteticamente molto bella.

Dalla rotonda di Bardonecchia imboccare la strada in salita che corre parallela al torrente, proseguire sempre diritto fino ad uscire dall' abitato, continuare ancora seguendo la strada fino ad un bivio, quindi posteggiare l' auto.
Prendere in direzione delle Grange della Rho, seguendo dapprima la strada e poi il sentiero che taglia alcuni tornanti, attraversare la frazione e proseguire lungo la strada sterrata; oltrepassare la Cappella di Madonna di M. Serrat (m. 1756) e con un tratto in discesa avanzare fino ad incrociare il torrente della Rho, attraversarlo su di un ponticello e proseguire lungo il sentiero ben evidente che dal ponte in poi inizia a salire.
Superare una piccola costruzione dell' acquedotto di Bardonecchia e puntare sempre restando sul sentiero verso una grossa costruzione, (la Caserma del Pian Dei Morti), oltrepassarla e continuare in direzione del colle della Rho.

Poco prima del colle abbandonare il sentiero principale e per tracce di sentiero voltare verso destra (senso di marcia) per continuare a salire verso la Punta Nera che ora si trova proprio sopra di noi, dapprima per prati e poi per fini sfasciumi di roccia nera.

Raggiunta la dorsale, una breve crestina conduce in vetta.

Discesa per l' itinerario di salita.

Oppure in traversata: scendere lungo lo spartiacque in direzione nord-est, restando prevalentemente sul versante francese (sinistra nel senso di marcia) fino a raggiungere il colle del Frejus, non c'è sentiero e soprattutto ad inizio stagione possiamo incontrare chiazze di neve, ma nell' insieme l' itinerario è molto semplice.
Dal colle divallare su ottimo sentiero fino alla strada carrozzabile che percorre tutto il vallone del Frejus, seguirla fino al bivio ove abbiamo lasciato l' auto.
Tempo:4 ore

Nel caso si desideri fare la traversata è conveniente, lasciare preventivamente un auto al termine della carrozzabile o almeno alla località detta Granges nel vallone del Frejus, e con una seconda arrivare fino alla Grange Della Rho o meglio ancora alla Madonna di M. Serrat (piccolo posteggio a lato)

Vedi anche:

Gite escursionistiche in Alta Valle Susa

Monte Chaberton - Punta Nera - Monte Thabor - Grand Hoche - Monte Niblè - Cima Dormillouse - Punta Rognosa del Sestriere - Monte Fraiteve

Gite escursionistiche in Bassa Valle Susa

Monte Giusalet - Punta Sommeiller - Cima Ciantiplagna - Monte Orsiera - Monte Rocciavrè - Monte Musinè - Punta del Grifone - Rocciamelone - Rifugio Avanzà - Monte Giusalet - Parco Orsiera Rocciavrè

I percorsi e le gite sono state segnalate da ALTOX "guide di alta montagna". http://www.altox.it. Il link aprirà una nuova finestra del browser